Psicologia e crescita personale

Hai la sensazione che ci sia qualcosa di sbagliato in te?

Dr.ssa Diana Kirschner Dr.ssa Diana Kirschner, 26 settembre 2018
Cosa c'è in te che non va? Photocredit: Naomi August@Unsplash Cosa c'è in te che non va? Photocredit: Naomi August@Unsplash

Molto probabilmente, mentre crescevi sei stata oggetto di messaggi di segno negativo, e questi hanno attecchito dentro te.

A meno che tu non sia stata allevata su un’isola tropicale deserta da affettuose bestie selvatiche, è probabile che ti sia stata detta qualcuna di queste cose, mentre crescevi…

Non farlo…Sei troppo sensibile/pigra/grassa/rumorosa/stupida/energica/tranquilla…non puoi essere più così o cosà… non avresti dovuto farlo… smettila… non ti sei impegnata… avresti potuto fare di meglio… quel vestito ti sta male… dovresti vergognarti… fila in camera tua… non mangiare questo… è colpa tua… sei una bambina cattiva… faccio di tutto per te ma tu sei egoista e ingrata…

E, man mano che andavi avanti, il messaggio ha attecchito su di te.

C’è qualcosa che non va in te.

E hai portato il carico di questa “consapevolezza” dentro di te sin da allora.

E così, quando quel secondo appuntamento non è andato bene, forse ti sei chiesta se hai detto qualcosa di sbagliato, o se eri sbagliata tu stessa, tutta intera.

Quando hai divorziato, ti sei sentita “guasta” e non meritevole di essere amata.

Guardandoti allo specchio, hai sempre cercato la più piccola delle rughe.

Quando quel colloquio di lavoro non è andato a buon fine, hai pensato di non essere abbastanza brava.

Ora, io so che tu senti che questo genere di sofferenze che attraversi sono colpa di quelle persone che ti hanno trattata con durezza. Lo capisco. Ma anche se con questo non voglio scusare il loro comportamento, ti invito a ricordare che anche loro sono stati cresciuti con l’idea che ci fosse qualcosa di sbagliato in loro. Le cose che ti hanno detto e fatto erano il risultato di una loro sofferenza. E non hanno niente a che vedere con te.

E neppure è colpa tua se hai interiorizzato quei messaggi negativi. Non avresti saputo come fare di meglio. Questo processo è parte dell’essere pienamente umani.

Abbiamo tutti una voce critica interiore (il nostro ego) che ha perfezionato un auto-dialogo negativo, una sorta di pensiero ansioso e negativo che ci attacca e inquieta la nostra mente. Si alimenta e si alimenta puntando sulle nostre paure, sensi di colpa, fallimenti. Chiamo questa parte di noi il Sé Negativo.

Il Sé Negativo tende ad avere una sua autonomia di pensiero.

Se gli dai un centimetro, tenderà a fare un chilometro. E quindi, più dai credito ai pensieri negativi, più essi entrano in profondità dentro di te.


Quando si tratta di dating e di relazioni, il Sé Negativo è responsabile di tutti i vicoli ciechi nei quali ci andiamo puntualmente a ficcare – dall’eccesso di senso critico sui nostri partner reali o potenziali, alla paura dell’abbandono, alla sensazione di non meritare amore, alla bisognosità.

Pieno di emozioni ed esperienze represse (spesso fin dall’infanzia), il tuo Sé Negativo cercherà di “proteggerti” ripetendo le stesse idee e schemi di sempre, come per dimostrarti che sono veri e confermarli. Ad esempio, se tu non pensi di meritare l’amore, il tuo Sé Negativo ti spingerà verso esperienze che ti confermino quella falsa idea. Se inconsciamente hai paura di impegnarti o pensi di non meritare amore, il tuo Sé Negativo andrà a cercare partner altrettanto timorosi degli impegni. Finché il tuo Sé Negativo comanda per la maggior parte del tempo, una relazione sana continuerà a sfuggirti e tu continuerai ad attrarre sempre lo stesso tipo di persone. Sarà una girandola di dolore e sofferenza e tu saboterai amore e intimità come modo inconscio di proteggerti.

Ma le cose non devono sempre andare così. Silenziare il tuo Sé Negativo è più facile di quanto penseresti. È “solo” questione di trasformarlo nel suo arcinemico…

La tua Identità Di Diamante!

Se hai seguito il mio lavoro, probabilmente mi hai sentita parlare dell' Identità Di Diamante. È la tua identità più dinamica, appassionata e innamorata di sé. In ogni campo della vita, è questa identità che costruisce i tuoi successi. È la te stessa che agisce in modi che ami, che ti piacciono, che rispetti ed ammiri: è la versione migliore di te.

La tua Identità di Diamante arriva dall’intuizione che passa dal cuore e da un modo di pensare costruttivo per quanto riguarda il modo in cui ti relazioni a te stessa e agli altri intorno.

La tua Identità di Diamante è il frutto di una intuizione che passa dal cuore e di un modo di pensare costruttivo per quanto riguarda il modo in cui ti relazioni e te stessa e agli altri. Si manifesta quando riconosci te stessa e i tuoi bisogni come importanti, lavori sulle tue paure, diventi più autentica e sei in grado di affermare cosa vuoi e di cosa hai bisogno. Nel fare questo, aiuti gli altri a fare lo stesso. Di fatto, quando operi attraverso la tua Identità di Diamante tendi a dire e fare cose che si rivelano benefiche per tutte le persone coinvolte.

Usando la tua Identità di Diamante accedi ai tuoi doni unici, che si tratti di un umorismo spiazzante, una spiccata sensibilità estetica, brillanti capacità analitiche, un intuito particolare nel comprendere le persone, una creatività unica, o altre meravigliose qualità.

Tutti abbiamo una Identità di Diamante. Non importa quanto tu ti senta ferma nella sofferenza, con il Sé Negativo a farla da padrone sulla scena, è ancora possibile riportare al centro la tua Identità di Diamante. E quindi depotenziare quei circuiti di sfiducia, odio di sé, e il rimuginare sempre sulle cose. È solo questione di decidere su cosa vuoi puntare la tua attenzione.

Ecco alcune strategie chiave per mettere a tacere il Sé Negativo e smettere di sentirti come se ci fosse qualcosa di sbagliato in te.

Visualizza il Sé Negativo mentre si dissolve

Richiama alla mente una immagine di te in un momento in cui eri in preda ai dubbi sul tuo valore, all’eccesso di critica e ti sei sentita ansiosa, immeritevole di cose belle, invisibile, respinta, abbandonata, non amabile. Quello è il tuo Sé Negativo.

Poi, visualizza un’immagine di te in un momento in cui ti sei sentita viva, vitale e libera. Quella è la tua Identità di Diamante. Ora, immagina di lanciarla proprio al centro del Sé Negativo. Osservala distruggere completamente il Sé Negativo.

Ora, rivedi tutta la sequenza delle immagini. Guarda il tuo Sé Negativo, immagina la granata della tua Identità di Diamante colpirlo al centro e farlo esplodere ancora.

Aumenta la velocità del processo e continua ad immaginarlo per diverse volte.

Continua finché non riuscirai più a vedere l’immagine del Sé Negativo. Puoi ripetere questo processo (magari in modo più veloce) ogni volta che hai bisogno di sentirti a tuo agio con te stessa (la persona PIÙ IMPORTANTE) o con gli altri.

Pratica la consapevolezza

La consapevolezza è l’abitudine di portare la mente nel momento presente. Per sua natura, la mente tende a spingersi troppo avanti, a deviare su pensieri ossessivi relativi al passato o al futuro, il che genera stress ed ansia. Tutto ciò alimenta il Sé Negativo. Praticare la consapevolezza ti permette di distaccarti da tutti questi pensieri, semplicemente permettendo ad essi di entrare ed uscire dalla tua testa senza che tu reagisca emotivamente ad essi.

Eccoti una tecnica che puoi provare velocemente. Siediti tranquilla e passa qualche minuto respirando. Con ogni respiro, semplicemente osserva l’atto di inspirare ed espirare. Lascia che l’aria entri ed esca in modo naturale. Non pensarci, semplicemente senti e sii consapevole del fatto di respirare. Quando i pensieri entreranno nella tua mente (perché lo faranno) lasciali entrare ed uscire, come se ogni pensiero fosse una foglia trasportata via dal vento, passandoti accanto.

In modo simile, quando ti accorgi che stai innescando il Sé Negativo con tutti i pensieri critici ed i comportamenti negativi che porta con sé, non giudicare e non lasciarli attecchire. Lascia i pensieri andare e venire – senza aggrapparti ad essi.

Ama tutte le parti di te

Eccoti un piccolo segreto sul Sé Negativo. È come un bambino che ha una crisi di pianto per ottenere attenzione e affetto. Quando tu reagisci al Sé Negativo ribellandoti o scagliandoti contro i pensieri negativi, quella parte di te diventa ancora più rumorosa. Ma quando tu coccoli con affetto quella parte di te, essa si calma. Così, la prossima volta che ti ritroverai a pensare di essere troppo bisognosa/ossessivo-compulsiva/sbagliata, manda amore a quella parte di te che lo sta pensando. Meno attenzioni dai alla tua parte critica, più essa si calma.

Ti auguro tanto amore e felicità.

Dr.ssa Diana

P.s. Non importa cosa ti stia accadendo adesso, io posso rivoluzionare la tua vita sentimentale. Ecco perché sono felice di offrirti una sessione gratuita di 40 minuti, telefonica o via Skype, con una delle mie Love Mentor® Dating and Relationship Coaches (con la possibilità di avere il colloquio interamente in italiano!). Clicca qui e prenotati subito: le disponibilità sono limitate. E scrivi "mi manda Costellazione" (nello spazio "referred by"), per ottenere un trattamento VIP!

***

Questo articolo è stato tradotto e pubblicato grazie all'autorizzazione della Dr.ssa Diana Kirschner.


Dr.ssa Diana Kirschner

La Dr.ssa Diana Kirschner, Ph.D., psicologa, esperta televisiva in tema di amore e relazioni e autrice di numerosi bestseller, ha... Scopri di più sull'autore