Perché gli uomini spariscono?

Valentina Catini Valentina Catini, 16 gennaio 2019
Quando lui improvvisamente si eclissa. Photocredit: Nick Fewings@Unsplash Quando lui improvvisamente si eclissa. Photocredit: Nick Fewings@Unsplash

Le "sparizioni" sono la nuova normalità nel dating. Ma poi, perché?

Nell’era di internet, di Facebook e delle app di dating, tutto corre alla velocità di un click. Siamo talmente abituati a cambiare il nuovo con il vecchio che ormai, stiamo finendo per applicare questa strategia anche alla sfera emotiva.

I rapporti umani, questi strani ménage, che tutte vorremmo ma che vediamo ormai come un miraggio. Quando si tratta di relazioni d’amore, occorrerebbe sempre farsi il segno della croce, recitare cinque rosari e mettersi un paio di corni nella pochette. Quando si tratta di rapporti con uomini sopra i trentacinque anni, single incalliti e in carriera, credo che giusto la benedizione di Papa Francesco potrebbe aiutarci.

Se leggeste tutte le mail che ricevo, di donne sull’orlo di una crisi di nervi, probabilmente capireste.

Capireste che oggi il fidanzamento è diventato tipo il sacro graal delle over 40: qualcosa di misterioso e spesso irraggiungibile. Ma perché? Perché è così difficile trovare una persona che voglia condividere del tempo con noi?

Non dico una vita intera. Non dico tutti i giorni per sempre. Ma mettersi in una relazione e godersela, portarla avanti, crederci. Ve lo giuro, mi viene quasi da ridere se penso ai miei nonni.

Perché la maggior parte degli attempati quarantenni - eterni evergreen, non solo non arrivano a quella domanda, ma finiscono per scomparire dall’oggi al domani come se fossero bolle di sapone. Puff! Addio.

Vi siete frequentati per un breve periodo, tutto sta andando a meraviglia, lui è gentile, protettivo e affettuoso. Avete consumato, e il sesso è stato da capogiro. Poi lui, improvvisamente, sparisce. Tranquille che non è morto. Anche se tutto lascia presagire il contrario: non risponde ai messaggi, non si connette, non chiama. Nell’arco di ventiquattro ore siete passate dalla nuvoletta dei sogni a quella di Fantozzi. E siete senza ombrello. Ora, provate a immaginare come si possa sentire una donna quando subisce tale comportamento: la confusione e il dubbio si insinuano nella sua testa, lasciandola insicura e ansiosa, come un tarlo che piano piano fa crollare tutte le nostre certezze. E ci mancherebbe altro!

La verità è che i motivi ci sono. Ma non riguardano noi, anzi.

Non siamo noi che abbiamo sbagliato qualcosa, non è colpa nostra se lui scompare facendoci credere che si è trasferito in Antartide. Non abbiamo sbagliato nulla, fidatevi di me! E se c’è qualcuno di sbagliato, probabilmente è proprio l’uomo di turno che non ha il coraggio di dirci: “non me la sento, mi dispiace!”.

In un mondo ideale la verità paga sempre. Il problema è che oggi nessuno ha davvero il coraggio di dire quello che pensa. Quindi, ripetiamolo come un mantra: la colpa non è nostra. La colpa non è nostra. Tutte le volte che un uomo sparisce dai nostri radar iniziamo a farci venire mille dubbi. E la cosa grave è che ci sentiamo sbagliate! Iniziamo a pensare che, forse, siamo state troppo dolci, troppo presenti, troppo passionali, troppo prese, troppo pressanti…alt! Fermiamoci un momento!

E se invece di dubitare di noi, iniziassimo a dubitare di lui?

Andiamo per gradi. Cosa fare se lui si eclissa?

Evitiamo di intasargli WhatsApp. Non vuole sentirci, altrimenti, lo avrebbe fatto. Gli uomini sono più basici di noi. Se sentono una cosa, la dicono, se vogliono sentirci, ci chiamano. Non ci sono tattiche, giochini, strategie. Per tanto l’atteggiamento insistente può solo che rivelarsi controproducente. E poi, abbiamo anche una dignità da difendere! Non possiamo umiliarci con una sfilza di messaggi pietosi. Diamo un pessimo spettacolo e finiamo per allontanare l’uomo ancora di più. So che in questi casi la voglia di sapere è più forte di tutto. Ma se in meno di 24 ore avete già scritto 6 messaggi, due mail e fatto almeno una telefonata prendete il vostro smartphone e datelo alla vostra amica finché non vi passa il prurito alle mani.


Se riuscite a superare i primi giorni che sono drammatici, prendetevi dei giorni per pensare, per capire se magari vi abbia mandato dei segnali che non siete state in grado di decodificare. E dopo aver analizzato attentamente ed essere diventate più lucide potete anche mandargli un messaggio. Attenzione però: il messaggio deve servire a voi, non deve essere un proclama d’amore. Come si può amare un uomo che dopo un mese scompare così su due piedi? Se volete mandare il messaggio, è sacrosanto. Ma fatelo per capire, non per la smania di riconquista. Anche perché, ragazze, un uomo che non si fa sentire difficilmente avrà un interesse reale nei vostri confronti.

Detto questo, la domanda più frequente che mi viene fatta è questa: perché gli uomini scompaiono?

Dopo aver studiato qualche manuale, aver sentito un paio di amiche e aver vissuto in prima persona gli effetti devastanti del ghosting, posso dedurre che le principali ragioni sono queste:

Hanno "paura"

La maggior parte degli uomini hanno paura. Sì. Dovrebbe essere il sesso forte ma quando si tratta di sentimenti, è come se il loro cuore fosse chiuso in una morsa. Siamo adulti, abbiamo i nostri traumi, le nostre delusioni. È come se si fosse creata una sorta di zona franca tra i sentimenti e la persona che si frequenta. E quando la temperatura inizia a salire, ecco che l’inconscio si mette di mezzo e blocca tutto. Non so se sia vera la frase “la verità è che non gli piaci abbastanza” probabilmente sì. Ma non è così per tutti. Molti sono talmente abituati a cambiare donne ogni mese che quando si trovano in una relazione iniziano ad avere attacchi di panico. E di conseguenza scappano. Non hanno voglia di buttarsi, di viversela di affrontare le loro paure. Hanno solo bisogno di fuggire via prima possibile. E questi silenzi per la maggior parte dei casi dipendono dalla paura. La paura fa fare brutte cose.

Non c'è stata la "scintilla"

Poi ci sono quelli che non hanno avuto la scintilla. Non gli piacciamo, non abbastanza. Solo in una fase della loro vita dove vogliono divertirsi e non si aspettano altro. E non lo nascondono, eh. Se dopo aver fatto sesso con noi fanno il fugone la risposta mi sembra ovvia. E se pensate che se fosse state più belle loro sarebbero capitolati, vi sbagliate di grosso! Quando un uomo è nella fase “no storie” credo che neanche Angelina Jolie potrebbe fargli cambiare idea. Non si può categorizzare tutto. A volte le situazioni personali fanno da collante alle nostre scelte. C’è chi soffre ancora per la ex, chi non si sente pronto per una storia, chi è solo da talmente tanto tempo che non ha voglia di mettersi in discussione. Certamente, andrebbe detto subito. Molti lo fanno. Altri per paura di perdersi le loro notti lussuriosi fanno i pesci nel barile.

Ma, in fondo, non è così difficile riuscire a capire se un uomo è realmente interessato a noi, oppure non lo è.

A volte siamo anche noi che ci conviviamo del contrario quando veniamo cercate in orari improbabili e a week-end alterni. Sveglia! Siamo le sue bamboline usa e getta!

Detto questo, sul tema “uomini che scompaiono", la letteratura degli ultimi anni, dà grandi spunti di rilievo. Vi consiglio però di leggere due libri che per me sono stati illuminanti: “Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere” e “Donne che amano troppo”.

Perché in fondo, quello che porta ognuna di noi a tormentarsi su chi non ci vuole è ancorato nella nostra anima e nel nostro subconscio. Perché una scarsa autostima porta sempre a intrappolarci in relazioni piene di sofferenza.

Ce lo meritiamo? La risposta è NO.

Dobbiamo pretendere da noi stesse la felicità.

Dobbiamo essere donne libere e non schiave degli amori sbagliati.

Dobbiamo costruire su di noi la nostra forza.

Dobbiamo essere impudenti, pretenziose e mai accontentarci delle storie a intermittenza.

E vedrete che solo allora, se un uomo scomparirà vi farete una grassa risata e sarete pronte per conoscere davvero qualcuno di valore.

***

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi restare aggiornata sui nostri contenuti, segui subito la nostra pagina Facebook e il nostro profilo Instagram!

Articoli correlati

Dopo 3 mesi, improvvisamente è sparito: che fare?

Perché gli uomini spariscono e mi respingono?


Valentina Catini

Valentina Catini, blogger di The pink blonde Pepper, è una mamma single di professione, ufficio stampa nel tempo libero e scrittri... Scopri di più sull'autore