Psicologia e crescita personale

8 lezioni di leadeship da Wonder Woman

Arabelle Yee Arabelle Yee, 18 settembre 2018
Dobbiamo sempre seguire la verità, anche quando fa male. Dobbiamo sempre seguire la verità, anche quando fa male.

Quando ti dicono che una certa impresa è impossibile, spesso quelli di cui parlano sono solo i loro limiti.

"Dovresti essere Wonder Woman".

È quello che mi ha detto un amico quando ho deciso di tenere un evento in Burma, un posto dove nessuno aveva mai sperimentato il tipo di esperienze trasformazionali che io guido. Lo scetticismo la faceva da padrone e molti pensavano che sarebbe stato un fallimento.

Non avevo mai visto Wonder Woman. Non sono mai stata un’appassionata del genere e, in generale, guardo pochissima TV. Difatti, non ho una TV. Ma di Wonder Woman parlavano così tante persone che la mia curiosità si è accesa.

E quindi l’ho visto l’altro giorno e, se il film non mi ha rapita, mi ha fatto sorridere per tutto il tempo. Ok, il livello non era altissimo, ma è il tipo di film che ti insegna qualcosa – qualcosa che vale sulla vita. E quindi senza spoilerare il film e darvi dei dettagli, voglio condividere 8 lezioni che ho imparato dal film.

1. Fa' la cosa giusta

A Diana Prince, Wonder Woman, è stato impedito diverse volte dalle persone intorno di fare le cose che lei riteneva giuste fin da quando era bambina. Perfino quando va a Londra con Steve Trevor, il pilota che ha salvato, le viene detto “questo non rientra nella missione”. A prescindere da ciò che dicono gli altri, è impegnata a fare la cosa giusta. E la conseguenza è che anche coloro che erano trattenuti dalle loro paure alla fine la seguono e, insieme, riescono a salvare molte vite.

Nella vita come nel business, molti, molte volte ti diranno “è impossibile”, “non penso che tu possa farcela” ma è importante capire che quelli di cui parlano sono solo i loro limiti. Non possiamo diventare leader seguendo i passi indicati da altri e dobbiamo avere il coraggio di fare ciò che riteniamo giusto.

2. Dì sempre la verità

Un’arma che Diana usa è abbracciare la verità. Esprime sempre la sua verità anche quando non è piacevole da ascoltare ed insegna agli altri a fare lo stesso.

Dobbiamo sempre seguire la verità, anche quando fa male. Perché è ciò che ci dà integrità e ci porta a prendere le giuste decisioni nella vita. Si tratta di dire la verità non solo agli altri ma anche a noi stessi. È solo allora che impariamo a rispettarci davvero.

3. Non aver paura, anche quando non sei pronta

Diana ha momenti di dubbio, ma è sempre guidata dall’impegno a fare la cosa giusta ed al motivo per cui è qui sulla terra. Lotta con mostri e divinità. Anche quando non è preparata ad affrontare le situazioni, la sua mancanza di paura le permette di andare avanti.

Nella vita, non sempre siamo preparati ad affrontare le situazioni che ci si presentano. Le stelle non sempre sono allineate nel modo giusto. Le cose non sono sempre perfette e favorevoli. In questi momenti possiamo seguire le nostre paure e le storie che la nostra mente ci racconta, oppure possiamo comunque impegnarci a realizzare la nostra visione. Perché quando ci impegniamo, inseriamo un’altra marcia ed entriamo in una modalità in cui la paura scompare.

4. Essere troppo prudenti è un errore

Quando Diana viene a sapere della prima guerra mondiale da Steve Trevor, sente l’urgente bisogno di partire e combattere la guerra. Anche quando sua madre, Hippolyte, si oppone, Diana sa che agire in modo prudente non terrà tutti al sicuro. Quando sua madre le dice: “Se parti, potresti non tornare”, Diana risponde: “E come starò se invece resto?”

Le opportunità vivono sempre fuori dalla nostra comfort zone. Possiamo scegliere la sicurezza e di restare nella nostra comfort zone, a discapito della nostra crescita e del nostro processo di apprendimento, oppure possiamo decidere di fare un passo avanti e fare una cosa mai fatta prima. Se alla fine delle nostre giornate continueremo a fare ciò che abbiamo sempre fatto, otterremo ciò che abbiamo sempre ottenuto.

5. Apprezza le piccole cose

Quando Diana e Steve arrivano a Londra, lei entra in contatto con cose mai viste prima. Pur essendo in missione per salvare il mondo, non dimentica di prendersi una pausa per apprezzare le piccole cose. Quando per la prima volta assaggia un gelato, torna indietro per dire al gelataio: “dovresti essere molto fiero di te!”. Non solo apprezza le sue piccole cose, ma anche quelle degli altri. A volte, ci innamoriamo di un risultato ma dimentichiamo di amare il processo. La chiave è apprezzare i piccoli passi che facciamo lungo la via, così raggiungere il risultato diventa meno pesante e più appagante.

6. Puoi scegliere se fare qualcosa o non fare nulla

Quando Steve Trevor le parla della Prima Guerra Mondiale, dice “Puoi fare qualcosa, o decidere di non fare nulla”. Anche davanti a qualcosa di enorme come quella guerra, lui sceglie di fare la sua parte, anche se appare insignificante. Ma quel piccolo atto, alla fine, salva il mondo.

A volte, le situazioni che affrontiamo ci sembrano troppo grandi e al di sopra delle nostre forze. Ma comunque, proprio come diceva mio nonno, non sono le cose che fai ma quelle che non fai che rimpiangerai. E il solo fatto di fare qualcosa, libera anche gli altri delle loro paure e li investe del loro potere.

7. Ama più che puoi

Diana crede che gli esseri umani, non importa quanto corrotti e cattivi, meritino di essere salvati. È empatica e crede nella sua causa. Ha capito che il mondo può essere un posto molto buio e che solo l’amore può salvarlo. Quel tipo di amore che è puro, coraggioso, gentile ed empatico.

Scegli l’amore, non la paura. Come dice il Dr. John Demartini says “l’amore è sintesi e sincronicità di tutti gli opposti complementari. Non è l’infatuazione romantica e lussuriosa che la maggior parte delle persone immaginano. È una espressione universale della vita che si manifesta 24 ore al giorno e in ogni momento ad ogni pieno stato di consapevolezza".

8. Apprendi

Diana è affamata di conoscenza e sempre motivata ad imparare. Anche quando la madre la ostacola infinite volte, trova un maestro che le insegna ad essere una guerriera, anche essendo consapevole che in nessun senso le è richiesto di combattere. Viene formata dalla zia Antiope, che sa perfettamente come formarla perché diventi Wonder Woman.

Nella vita, possiamo imparare le cose da soli ma questo non solo ci richiede deviazioni più frequenti, ma ci impedisce anche di vedere i nostri errori. Solo quando cerchiamo quelle persone che hanno fatto il nostro stesso percorso prima di noi, possiamo ridurre i nostri errori, risparmiare tempo, accelerare il processo di apprendimento ed accedere pienamente alla nostra genialità.

***

Questo articolo è stato tradotto e pubblicato grazie all'autorizzazione dell'autrice. Puoi trovarne la versione originale qui.


Arabelle Yee

Arabelle è una scrittrice, una appassionata della vita e dell'avventura, nonché Speaker intermazionale, Business Strategist e Psic... Scopri di più sull'autore