No, non stai amando troppo. Stai soltanto amando la persona sbagliata.

Kirstie Taylor Kirstie Taylor, 04 gennaio 2021
Non dovresti mai sentirti sbagliata per "come" hai amato. Photocredit: Edu Grande@Unsplash Non dovresti mai sentirti sbagliata per "come" hai amato. Photocredit: Edu Grande@Unsplash

Quando due persone che vogliono cose diverse si mettono insieme, qualcuno è destinato a farsi male.

Qualche tempo fa, nel giro di solo cinque mesi, ho visto ben due mie relazioni con uomini che non mi trattavano bene naufragare dolorosamente. Pensavo che il mio problema fosse amare "troppo". Investire troppo nelle mie relazioni.

E' stato necessario conoscere il mio attuale fidanzato - un uomo paziente e gentile - perché io mi accorgessi che il problema non era il mio modo di amare. Il problema era che amavo le persone sbagliate.

Se anche tu sei preoccupata di "amare troppo", ci sono buone possibilità che tu ti trovi nella mia stessa situazione: quella di dare amore a persone che non sanno apprezzarlo.

Tre anni fa, ero seduta nell'appartamento in cui 6 mesi prima ero andata a convivere con il mio fidanzato. Tenevo il telefono nelle mie mani, e continuavo a leggere quel messaggio sul mio schermo:

"Ad essere sinceri con noi stessi, non possiamo negare che la nostra storia non stia più funzionando. Voglio chiuderla qui. Approfitta di questi due giorni in cui sarò fuori città per traslocare".

In preda al panico e alla confusione, ho portato via ogni oggetto che possedessi nel giro di 48 ore. Non ho vissuto bene la separazione. Ho passato un sacco di tempo con il mio migliore amico perché facevo una enorme fatica anche solo a mangiare o a stare sola.

In quel periodo, il mio migliore amico mi coccolava nella casa in stile spagnolo dove affittava una stanza. Condivideva la casa con due coinquilini, persone che conoscevo da anni.

Sapevo che uno di loro aveva un interesse per me. Si chiamava Brandon e avrei dovuto capire che la sua gentilezza verso il mio dolore nella rottura era una mossa seduttiva verso di me, ma ero distrutta emotivamente e indifferente ai suoi piani.

Ho passato quasi tutti i giorni dopo la rottura a casa del mio amico. Guardavamo molti film, e lui cucinava per me. Brandon mi offriva una spalla su cui piangere e ascoltava pazientemente i miei sfoghi.

Circa un mese dopo la rottura, stavo entrando in soggiorno per guardare The Holiday (il mio film preferito) con tutti quando Brandon mi ha attirò nella sua stanza. Mi baciò e io non opposi alcuna resistenza.

E così, con questa semplicità, ero appena entrata in una nuova relazione.

Non mi ero neanche data il tempo necessario a guarire, e già stavo dando il mio cuore a un'altra persona. In quel momento, non volevo sentivo dolore e quindi ho messo una sorta di bendatura sulla ferita, avviando una nuova relazione.

Ma anche questa relazione ha finito per non funzionare. Brandon era ossessionato da me all'inizio, non faceva che presentarmi in giro come la sua ragazza e propormi di restare per la notte. Ma solo un mese dopo, tutto questo sembrava svanito.

Brandon odiava ammettere di aver torto, e io non ero il tipo di persona da starsene zitta quando lui feriva i miei sentimenti. Due mesi dopo l'inizio della storia, mi disse che non era interessato a una relazione seria, ma solo ad avere qualcuno di divertente con cui uscire.

Invece di dare un taglio netto a qualcosa che stava evidentemente morendo, ho iniziato ad interrogarmi su cosa stessi sbagliando per ritrovarmi ancora una volta in una relazione fallimentare. Mi sforzavo di parlare di tutti i problemi e di essere aperta a soluzioni per risolverli, ma tutto ciò che ottenevo dal mio ragazzo erano continui litigi.

E alla fine, ci siamo comunque lasciati. Ma stavolta, invece di buttarmi subito in una nuova relazione, ho deciso di restare single per un po'. Questa decisione mi ha portato poi a capire che il mio problema non stava nel mio modo di amare.

Quando attraversi una cattiva relazione, la tua mentalità definisce quanto dolorosa sarà la rottura sarà dolorosa. Se sei convinta che ti manchi qualcosa che una relazione dovrebbe darti, logicamente ti ritroverai a pensare di essere tu il problema.

Ma quando capisci che una parte importante del dating è imparare a distinguere con chi può funzionare e con chi no, capisci anche che certe rotture sono inevitabili.

E che sono una semplice questione di incompatibilità.

Molte persone (me inclusa) pensano nella prima maniera davanti alla fine di una relazione: pensano cioè che il loro amore non fosse di buona qualità. Pensano di aver incasinato tutto. Pensano di aver perso una occasione di avere qualcosa di grandioso per non aver saputo essere diverse da ciò che sono.

Questo modo di pensare conduce a un sacco di dolore. Le rotture diventano insopportabili. Ci ostiniamo a frequentare sempre lo stesso tipo di persone nella speranza di ottenere quel lieto fine che non abbiamo mai avuto. E i cicli che viviamo di convincono sempre più di essere noi il problema, quando non è davvero così.

Non sentirti mai sbagliata per il tuo modo di amare.

Immagina di essere un venditore di succo d'arancia, non cercheresti ad ogni costo di convincere gli amanti del succo di mela a comprare il tuo prodotto, giusto? Sprecheresti del tempo a cercare di convincere qualcuno a cambiare i suoi gusti, quando là fuori ci sono persone che non hai alcun bisogno di convincere.

Lo stesso vale per il tuo modo di amare. Non dovrebbe interessarti piacere alle masse. I tuoi modi di relazionarti sono ciò che ti rende unica. Solo perché non sono piaciuti a qualcuno, non dovresti pensare che siano sbagliati. Semplicemente, non eri adatta a quella persona.

Scegliere di amare è la parte positiva di questo processo.

Molte persone non sono affatto capaci di dare amore ad altre persone. Sono esauste dopo relazioni fallite o sono state cresciute in un modo che le ha rese incapaci di mostrare affezione ed emozioni ad altri.

Il solo fatto che tu scelga di amare - e con ciò di essere aperta e vulnerabile - è una scelta molto positiva. Non permettere che l'incapacità di un'altra persona di accogliere i tuoi sentimenti di impedisca di amare ancora.

Il punto non è che tu abbia fatto cose sbagliate, o che non meritassi quelle persone.

E' fin troppo facile incolparti, ma non c'è nessuna colpa nel fallimento di una relazione. Le rotture sono qualcosa di inevitabile nel dating. A volte una relazione funziona, ma più spesso non accade, perché è necessaria una connessione straordinaria per portarti fuori dalla piazza.

Quindi, non cadere nella trappola di pensare di aver fatto qualcosa di sbagliato. Hai dato quello che potevi. Il tuo valore non è cambiato, anche se qualcuno ha deciso che non eri la sua persona giusta.

Quando due persone che vogliono cose diverse si incontrano, qualcuno è destinato a farsi male.

Il tuo obiettivo nel dating potrebbe essere trovare una relazione stabile con qualcuno capace di esprimere i suoi sentimenti. Ma qualcun altro potrebbe invece cercare qualcuno di divertente, e che eviti di affrontare discorsi pesanti.

Quando due persone così si incontrano, normalmente ignorano fino a che punto i loro obiettivi di dating siano diversi. Così portano avanti una relazione, anche se non è ciò che davvero vogliono. Ma soltanto quando le cose di faranno troppo pesanti da sopportare, uno dei due chiuderà la relazione, lasciando l'altro addolorato e confuso.

Ma, un giorno, incontrerai qualcuno che amerà il tuo modo di amare.

Quando trovi qualcuno capace di accettare tutto l'amore che hai da dare, finalmente capisci che il problema non eri tu. Questa persona ti sembrerà come una boccata di aria fresca perché con lei la relazione sarà più facile di tutto ciò che hai sperimentato prima.

Questo è ciò che ho provato quando ho conosciuto il mio attuale fidanzato. Lui ricambiava lo stesso amore che io gli davo. Con lui non mi sono mai sentita prepotente, o troppo emotiva. Lui comprende il modo in cui io esprimo affezione, e questo significa tutto per me.

Quando cominci a scegliere persone che apprezzano il tuo amore, invece di cercare di farlo accettare a chiunque capiti, le cose diventano molto più facili. E a quel punto sperimenti nella relazione un appagamento mai provato prima.

Perché non c'è un modo sbagliato di amare. Ma capita di scegliere persone sbagliate da amare.


***

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi restare aggiornata sui nostri contenuti, segui subito la nostra pagina Facebook e il nostro Instagram!

***

Questo articolo è stato tradotto e pubblicato previa autorizzazione dell’autrice. Puoi trovarne la versione originale qui.


Kirstie Taylor

Kirstie Taylor è una scrittrice free lance in materia di sentimenti, relazioni, dating, self-love. Top writer della importante riv... Scopri di più sull'autore