Sentimenti, relazioni, sessualità

Il dating on-line è una questione di "legge dei grandi numeri": vero o falso?

Sandy Weiner Sandy Weiner, 08 gennaio 2018
Qualità vs quantità nel dating online Qualità vs quantità nel dating online

Le app di incontri andrebbero approcciate come una sorta di lotteria?

Le app di incontri andrebbero considerate come una sorta di lotteria governata dalle leggi della probabilità? La mia ospite è convinta che questo potrebbe danneggiare la tua ricerca dell'amore. Scopri perché...

---

Mi addolora sempre molto quando sento uomini citare - spesso con tono infastidito - il numero preciso di donne che hanno frequentato attraverso un sito di dating online. "E' tutta una lotteria", dicono con frustrazione e fastidio. Poi sparano un numero in relazione al tempo che hanno dedicato a quel particolare sito - sei mesi, un anno, "sono stato a 56 appuntamenti in 10 mesi e...nulla!". E a quel punto io sussulto, davvero il dating on-line non è altro che una questione di numeri, una specie di lotteria? (e, in tutta onestà, sono piuttosto convinta che anche molte donne seguano lo stesso approccio al dating.)

Ma davvero il dating online va approcciato come una sorta di lotteria? [per cui più puntate fai più hai chance di successo? ndr]

Questo genere di commenti mi risultano sgradevoli perché: (a) suonano come un lamento; (b) ti stai predisponendo a subire dei pregiudizi negativi come se ci fosse qualcosa di sbagliato in TE: perché non riesci a trovare una relazione stabile visto il tempo che hai dedicato al dating e il numero di appuntamenti che hai avuto? Forse sei una persona scorretta? (c) è abbastanza inquietante che tu tenga memoria del numero esatto di persone che incontri, soprattutto quando questo numero tende a salire. 

Se molte persone sono in grado di empatizzare con la frustrazione che una persona che fa questi discorsi vive, i commenti del tipo che abbiamo visto possono essere interpretati come una forma di vanteria o implicare un giudizio del tipo: non è colpa mia, dev'esserci qualcosa che non va in loro.

L'approccio "è tutta una questione di fortuna/è tutta una lotteria" sembra essere privo di emozione, quasi clinico e distaccato. 

E' un approccio calcolatore che riduce la ricchezza del fattore umano nel gioco del dating a una sorta di formula. Non c'è né sincornicità né aspettativa di nuove scoperte e di romanticismo nei numeri. L'approccio basato sui grandi numeri e sulla probabilità elimina la gioia della possibilità di trovare amore attraverso la fede ed il destino.

Appare come un approccio superficiale al dating...

Sicuramente, l'intenzione reale dietro al processo del dating è intessere una relazione. Ma un approccio basato sulle probabilità ed i grandi  numeri riflette una mancanza di fiducia - in sé stessi ed in una più grande forza universale.

E' come se si stesse scommettendo in borsa o studiando una formula universale per le scommesse: bene, se vado a 100 appuntamenti quest'anno, dovrei riuscire a ricavarne 3 buone opzioni. 

Questo approccio è tutto testa e zero cuore. 

Una relazione potenzialmente appagante va approcciata usando testa e cuore, piuttosto che usare il sito in modo quantitativo e meccanico riducendolo ad una sorta di lotteria.

Ciò detto, io comprendo la frustrazione non giudico automaticamente un uomo come un player quando si esprime in termini di lotteria; ma comunque, questa mentalità non promuove né proietta un senso di umana vulnerabilità o propensione a cercare una connessione. Di fatto, chi lo fa è il primo colpevole proprio di ciò che condanna - il fatto di giocare in questo modo con i siti di dating trasforma questi siti in cataloghi che sembrano ridurre gli esseri umani a mercanzia in mostra. 

Tutti coloro che frequentano questi siti devono costringersi in una pagina/profilo che "venda", in 30 secondi o anche meno, il "prodotto umano" che si sta rappresentando. Butti dentro tutte le caratteristiche ed i "benefit" che puoi offrire. L'approccio quantitativo va a depotenziare lo strumento del sito come piattaforma che dovrebbe permettere di conoscere nuove persone nel tempo - facendo diventare innaturale il processo.


Permetti all'attrazione di maturare nel tempo
Se avessi incontrato il mio attuale marito su un sito di dating, non sono affatto certa che gli avrei dato l'opportunità di conoscermi. E' stato solo grazie ad una amicizia che è maturata nel tempo - attraverso una associazione legata al nostro lavoro - che abbiamo sentito crescere una profonda connessione tra di noi. 
Non intendo in nessun caso dire che il dating on-line non funzioni. Può funzionare e di fatto funziona per molti. Non sto dicendo che tu non possa incontrare qualcuno on-line con cui sviluppare una relazione importante. E' solo che un certo metodo "quantitativo" di approccio al dating - quello più immediato e diretto, non permette di fare delle scoperte nel tempo. A volte l'attrazione non è immediata, ma si sviluppa nel tempo, e questa può essere una cosa molto bella.


Questo post è della mia guest Doreanna Feria, che puoi contattare all'indirizzo mail DoreannaFeria@gmail.com

***

Questo post è stato tradotto e pubblicato su gentile autorizzazione dell'autrice. Puoi trovarne la versione originale qui.



Sandy Weiner

Sandy Weiner è la fondatrice di Last First Date, una realtà orientata a dare alle donne over 40 supporto su come vivere relazioni... Scopri di più sull'autore