Psicologia e crescita personale

Come superare la frustrazione: 7 semplici passi

Tara Massan Tara Massan, 20 giugno 2016
Non lasciarti intrappolare emotivamente dalla frustrazione Non lasciarti intrappolare emotivamente dalla frustrazione

La frustrazione è una parte fondamentale del tuo percorso verso l'auto-realizzazione

La frustrazione.  Si presenta in molte forme, proporzioni, colori, persone, situazioni ecc. Ti si può piazzare accanto e succhiarti via tutta l'energia vitale. A volte, ci sentiamo così frustrati che non abbiamo nemmeno idea di come superare la situazione e neppure di come approcciarla.  Che tu ci creda o meno, la frustrazione può mutare in una esperienza positiva che può portare nella tua vita una nuova idea o una nuova prospettiva sulle cose. Può tramutarsi anche in una forza che ti spinge a lottare e ad impegnarti finché non ottieni i risultati che desideri.  
“La frustrazione, anche se può essere talvolta dolorosa, è una parte molto positiva ed importante del successo" ~Bo Bennett
Spesso la frustrazione arriva quando ci accorgiamo di girare in tondo come una sorta di criceto, o quando ci sentiamo come se stessimo battendo la testa contro un muro. Quando sei così frustrata che diventi arrabbiata, emotivamente provata o addirittura abbattuta, segui questi sette semplici passi per superare la frustrazione:   

1.  Stai nel presente 

Spesso quando ci sentiamo frustrati siamo intrappolati alternativamente nel pensare a quello che abbiamo fatto in passato o a ciò che potrebbe accadere in futuro. Focalizzati sul qui ed ora. Lascia andare il passato, ciò che è accaduto è accaduto. Smetti di farti ossessionare dal futuro, non è ancora accaduto. Il qui ed ora è tutto ciò che hai. Digerisci la situazione attuale, le tue emozioni, ciò che è accaduto e chiarisciti bene le idee sulla situazione che stai affrontando adesso.  

2.  Pratica la gratitudine 

Te lo dico subito, questa è dura. Soprattutto quando ti senti impazzire e come se stessi per metterti ad urlare. Fidati. So di cosa si tratta. Quando pratichi la gratitudine ed apprezzi qualsiasi cosa tu abbia, crei la possibilità di agire con grazia e da una prospettiva di abbondanza. Fa un passo fuori dalla tua mente inquinata dalla frustrazione e ricorda tutti i motivi per cui devi essere grata in questo momento.   

3.  Definisci cosa è sotto il tuo controllo 

A volte, spesso per la verità, le cose non vanno come vorremmo. Le cose possono andare male a causa di qualcosa che hai fatto o non fatto, o per causa di fattori esterni sui quali tu non hai oggettivamente controllo. Lascia andare ciò che non puoi controllare (una persona o una situazione su cui non puoi esercitare una influenza) e focalizzati su ciò che è realmente sotto il tuo controllo.    

“Più cerchi di controllare qualcosa, più quella cosa ti controlla. Liberati, e lascia che le cose seguano il loro corso naturale"

4.  Comprendi cosa sta funzionando nella situazione attuale  

A prescindere dal fatto che la fonte della tua frustrazione coincida con una particolare persona o situazione, tu hai il potere di capire cosa sta funzionando nella tua attuale situazione. Spessissimo, siamo costretti ad affrontare situazioni che ci frustrano nel nostro nucleo vitale. Ma tu ritagliati un attimo per focalizzarti su ciò che nella tua situazione attuale sta, invece, funzionando.   

5.  Focalizzati su ciò che desideri che accada 

La frustrazione può inquinare e rannuvolare la nostra mente con emozioni e pensieri che non ci sono utili, ma dannosi. Prenditi un momento per riflettere sul quadro generale. Qual è il risultato che desideri ottenere in questa particolare situazione? Non chiederti: "Perché è successo questo?". Questa domanda ti tratterrebbe nel passato, ma noi non viviamo lì, noi viviamo nell'ora. Chiediti invece: Cosa voglio che vada diversamente questa volta? Cosa devo fare per ottenere il risultato desiderato?    

6.  Estraniati dalla situazione 

La frustrazione può portarci via il meglio di noi. Capita. Siamo esseri umani con emozioni complesse, pensieri ed esperienze passate che ci guidano. Per quanto mi riguarda, quando una situazione mi frustra e mi rendo conto di non riuscire ad andare avanti, vado via da quella situazione. Faccio una passeggiata, bevo un bicchiere d'acqua, esco ecc. Concederti un break dalla frustrazione ti permette un reset mentale grazie al quale puoi affrontare la situazione con un umore più produttivo.   

7.  Torna indietro con un punto di vista nuovo ed agisci 

Se ti concedi un "time-out", ben venga. Adesso sei pronta a tornare dove eri, ma con le idee chiare e pronta ad agire. Ricordati di restare nel presente, di essere grata per ciò che hai, di identificare le cose che sono sotto il tuo controllo, di analizzare cosa sta funzionando, di concentrarti su ciò che vuoi che accada, e di agire. L'azione ti spingerà di nuovo in avanti. La frustrazione accade.  E' brutta e prosciuga le energie. Focalizzati su quali siano le tue opzioni, prepara il tuo piano, focalizzati su ciò che vuoi che accada ed agisci. Andare avanti attraversando la tua frustrazione ti permetterà di creare per te delle opportunità che non avresti mai immaginato.     

Questo articolo è stato tradotto e pubblicato cortese autorizzazione dell'autrice:  puoi trovarne la versione originale qui


Tara Massan

Tara Massan è la fondatrice di Be Moved. Il suo obiettivo è aiutare le persone a trovare ispirazione e semplice saggezza così da a... Scopri di più sull'autore