Sentimenti, relazioni, sessualità

Quando lui si allontana: 5 dritte importanti per gestire l'incertezza

 Rhonda Milrad Rhonda Milrad, 14 febbraio 2018
Nuove relazioni e vulnerabilità - Allan Filipe Santos at Unsplash Nuove relazioni e vulnerabilità - Allan Filipe Santos at Unsplash

Passate le prime settimane di una nuova relazione lui comincia a comportarsi in modo diverso. Che fare?

Ed eccoti lì. Hai frequentato qualcuno per qualche settimana e ora ti accorgi che la tua nuova fiamma si sta comportando in modo diverso dal solito. Ricevi meno messaggi, e i programmi sono più vaghi. Naturalmente, cominci ad andare in ansia. Ti chiedi se lui ha perso interesse verso di te, o se semplicemente ha bisogno di più spazio. Quando ti trovi in questa spiacevole situazione, cosa puoi fare? 

Anche se intuitivamente potrebbe sembrarti utile parlarne col diretto interessato, io ti suggerisco di pensarci prima di agire. Sollevare una discussione del genere tanto presto può dare al tuo potenziale partner la sensazione che tu sia ansiosa sulla natura del tuo legame con lui o che tu sia una persona troppo appiccicosa, che non riesce a concedere spazio all'altro nel rapporto. 

via GIPHY

Il tuo piano B potrebbe essere spulciare i profili social di questa persona per cercare i segni della presenza di qualcun altro nella sua vita. E se trovassi evidenza di questo, allora passeresti ore a deprimerti su questa scoperta. No, non

Il punto di caduta di entrambe queste strategie è che esse emergono dalla tua incapacità di tollerare stati d'animo negativi e spiacevoli. L'incertezza e l'ambiguità di non sapere a che punto è la vostra storia sono difficili da gestire e tu potresti concludere che non hai la capacità di fermarti e vedere cosa accade dopo. Ma invece, ce l'hai. 

Quindi, eccoti 5 consigli per tollerare lo sconforto invece di farti governare da esso. 

1. Ammetti il tuo disagio

Come la maggior parte delle persone, probabilmente pensi di essere meglio attrezzata a gestire l'incertezza di quanto tu sia realmente. Puoi pensare di te stessa di essere una persona che non ha problemi a frequentare qualcuno senza che ci sia una relazione definita, ma poi ritrovarti in crisi quando le modalità dell'interazione cambiano. Sapere questo significa aver vinto metà della battaglia. 

2. Prenditi cura dei tuoi sentimenti

Abbraccia il non sapere, la mancanza di controllo. Pensa a questo come a qualcosa a cui vuoi fare spazio, piuttosto che respingere le tue sensazioni. Quando avverti le fitte del disagio, osserva come le avverti entrare nel tuo corpo insieme ai pensieri alle emozioni scomode che stai sperimentando e ai pensieri inquietanti che si formano nella tua mente. Permetti loro di salire e scendere. Poi prendi nota di quando il tuo disagio cala e invita il tuo sistema nervoso a registrare anche questo. Questo esercizio di consapevolezza aumenterà la tua abilità nel gestire qualsiasi situazione incerta e sfidante. 

3. Distraiti

A volte, ti sentirai sopraffatta dal tuo malessere, che sembrerà non darti tregua. Allora, impegnati in una attività che ti tiri su e che ti dia energia portandoti fuori da quel momento così difficile da vivere (come quando stai cercando disperatamente di non contattarlo o sei assalita dai dubbi). Fare qualche genere di esercizio fisico, o qualcosa di creativo, o qualcosa di calmante può essere una distrazione formidabile e consentirti di cambiare il tuo stato d'animo in senso positivo. 

4. Fatti sostenere

Non è affatto detto che tu debba gestire tutto questo da sola. La maggior parte delle persone, in queste situazioni, trovano conforto in una amicizia capace di sostenerle o cercano un aiuto professionale che le supporti in questi momenti così sfidanti. Anche solo il parlarne può ridurre il senso di disagio e quindi l'intensità del bisogno di fare scelte non ottimali. 

5. Non fidarti delle tue razionalizzazioni

Mentre cerchi di tollerare i tuoi sentimenti, sentirai una voce dentro di te che ti spingerà ad abbandonare i tuoi sforzi e fare qualcosa di meno ottimale ma più confortevole nell'immediato. Sii scettica rispetto a quella voce, anche se potresti convincerti che quella sia la voce della ragione. Confrontati con una persona che possa darti un giudizio oggettivo prima di agire. 

Ricorda, come la maggior parte delle esperienze di crescita personale, imparare a gestire il tuo disagio emotivo diventa più facile man mano che ne fai pratica. Man mano che sviluppi l'abilità di gestire le tue emozioni, ti accorgerai di diventare più ricca di risorse nel sostenere i momenti più difficili nelle tue relazioni. E con questa resilienza, ti muoverai diversamente nel mondo in genere - più aperta alla vita.

***

Questo contributo è stato tradotto e pubblicato su Costellazione grazie all'autorizzazione dell'autrice. Puoi trovarne la versione originale, pubblicata sulla rivista americana di benessere e lifestyle MindBodyGreen, a questo link.


Rhonda Milrad

Rhonda Milrad è una assistente sociale clinica con molti anni di esperienza come terapeuta relazionale. E' anche la fondatrice e l... Scopri di più sull'autore