10 segreti per riprenderti il tuo potere dopo una delusione devastante

Monica Parikh Monica Parikh, 01 giugno 2017
Rimettersi in pista dopo una delusione Rimettersi in pista dopo una delusione

Cancella lui - e tutti i suoi amici - dai social media (sì, hai capito bene)

Deidre mi ha chiamata, in lacrime. Tre mesi sono passati da quando il suo ex fidanzato, Mac, le ha mandato un messaggio col quale ha chiuso il loro fidanzamento. Da allora, non lo ha più sentito. Nella nostra ultima sessione, ho consigliato a Deidre di interrompere ogni contatto con il suo ex. Deidre aveva iniziato a disintossicarsi e a riprendersi il suo potere. Ma è ancora combattuta.

"E' comparso nella mia home di Facebook stamattina. C'è una foto di lui, che solleva un boccale di birra e ride con i suoi amici" si lamenta Deidre. "Sta vivendo il momento migliore della sua vita; nel frattempo, io sto ancora raccogliendo i pezzi dopo che ha mandato in frantumi la mia vita ed è scappato via".

Chi non ha provato la rabbia e la disperazione di Deidre dopo una rottura inspiegabile e straziante? Ed i social network (soprattutto Facebook ed Instagram) possono buttare sale sulle ferite aperte - intensificando il dolore.

Nel mio libro in uscita, Take Back the Power: Breakups Done Right, insisto sull'importanza di mettere confini solidi e non negoziabili. Regole di non contatto di tipo militaresco sono le fondamenta per riprenderti il tuo equilibrio.

unnamed (2)

1. Smetti di cercare di mantenere una amicizia.

Eravate amanti. E ora non lo siete. Smetti di fingere che siate amici, soprattutto se stai sperando segretamente di ristabilire una relazione romantica. Non solo questo raramente funziona, è anche completamente ipocrita.

Se avete bambini in comune, sii gentile ma breve e diretta nella comunicazione.

2. Cancella lui - e tutti i suoi amici - dai social media.

Lo so, lo so. Ti sembra una cosa molto dura. Tu apprezzi i suoi amici (ed odi ferire i loro sentimenti).

Eppure, è tempo di dare la priorità ai tuoi sentimenti. Il tuo benessere mentale ed emotivo viene prima. Continuare a farti del male - con un fiume di foto del tuo ex e dei suoi amici - rovinerà la tua giornata senza che sia necessario. Anche se sei consapevole che i social media raramente danno una vera idea della condizione interiore di una persona, il dolore rende difficile restare razionali.

Per adesso, non hai bisogno di sapere nulla di lui. E lui non ha bisogno di sapere nulla di te.

3. Non fare nulla!

Non chiamare. Non passare in auto dalle sue parti. Non inventare emergenze (ad esempio "il mio cane sta male") o false ricorrenze (ad esempio, la festa dei 3 mesi e mezzo). Non fare niente. NON INIZIARE - dico davvero - non avviare alcuno scambio.

4. Non fare nulla.

Vai a rileggere il n. 3. Rileggilo 10 volte. Quindi, rileggilo ancora.

Sì, chiedere agli amici "Come sta?" è un contatto. Se ti stai chiedendo se stai infrangendo le regole, probabilmente è così. Nei primi stadi della disintossicazione, chiama una buona amica e chiedile consiglio. Ti dirà: "Non farlo!".

5. Difenditi.

Parlando di buoni amici, sarebbe saggio mettere al corrente le persone con cui hai un rapporto stretto di quello che sta accadendo. Fa sapere loro che stai soffrendo. Che potesti avere bisogno di passare la notte da doro. Chiedi una spalla su cui piangere. Ti riempiranno di amore. E di risate. E il cuore ti farà molto meno male. Al posto del dolore, sentirai gratitudine perché Dio ti ama così tanto da mandarti la benedizione di un gruppo di persone tanto speciali.

6. Allontana i falsi amici.

I falsi amici si fingeranno tristi quando gli racconterai l'accaduto. Ma appena girerai l'angolo, gli tremeranno le mani dalla voglia di raccontarlo al mondo. Risparmiati questo dolore. Tieniti lontana dai falsi amici al punto che ti sembri che vivano in Antartide (non me ne voglia l'Antartide ma da qualche parte li dobbiamo mettere).

7. Non chiedergli di vedervi.

Lascia che sia lui a mettersi in contatto con te ed a chiedere. In anticipo. Anche di due settimane se sei ancora furiosa. Perché hai una vita! E le persone impegnate non accettano mai inviti dell'ultimo momento.

8. Non entrare in competizione con lui.

Ad un certo punto, verrai a sapere che sta frequentando qualcuno di nuovo. Sii distaccata. Rilassati. A quel punto anche tu starai frequentando persone nuove. Più interessanti. Più cool. Più evolute spiritualmente (grande!). Oppure, per quell'epoca avrai tirato fuori dal cassetto dei desideri ben 9 cose, tra cui andare a surfare alle Hawaaii. (Grande!) Oppure avrai fatto una cosa che era fuori dalle previsioni, come scrivere un articolo sulle separazioni (Grande!)

9. Sii consapevole del tuo valore.

Hai mai bramato un articolo dei negozi "Tutto a un Dollaro"?

Non credo.

Le persone desiderano ardentemente ciò che è raro e prezioso. Ricordi i 4.322 prati che hai dovuto rasare per comprare il tuo primo MacBook? Scommetto che tu ancora oggi lo consideri il miglior computer che abbia mai avuto.

Non abbassare mai il tuo valore né agire come se fossi un articolo sugli scaffali dei negozi "Tutto a un Dollaro".

Se ti ha abbandonata, il premio non è lui. Sei tu. Tieni alta la testa e ricorda sempre che sei una rosa in un mare di spine.

10. Trova un atto creativo che ami.

Trasforma il tuo dolore in qualcosa di bello. Dipingi. Canta. Scrivi. La magia accade dove dolore e senso artistico convergono. Tu entri nel tuo successivo livello di consapevolezza perché stai facendo qualcosa di valido e di positivo (ed eviterai le conseguenze tipiche della situazione come bere per dimenticare o "innamorarti" dopo una settimana).

Invece, la vulnerabilità e la tristezza siano le tue muse. Il tuo cuore cadendo si apre. E tu senti tutto. Dalla morte, la vita fiorisce ancora.

P.S. Se non funziona tutto questo, ascolta "I Will Survive" di Gloria Gaynor’s mille volte. Fai attenzione a queste parole:

At first I was afraid, I was petrified Kept thinking I could never live without you by my side But then I spent so many nights thinking how you did me wrong And I grew strong And I learned how to get along

***

Monica Parikh ha scritto questo articolo in collaborazione con Carolyne Byrne e Aimee Hartein. Carolyne Byrne è un avvocato specializzato in diritto matrimoniale con 16 anni di esperienza al suo attivo. Aimee Hartstein è una psicoterapeuta specializzata in relazioni e terapia di coppia, con 20 anni di esperienza, all'attivo. Lo pubblichiamo su loro cortese autorizzazione. Puoi trovare la versione originale sul magazine MindoBodyGreen.com, esattamente qui.


Monica Parikh

Monica Parikh è un avvocato ed una dating coach nonché la fondatrice di School of Love NYC, una scuola di relazioni nata per aiuta... Scopri di più sull'autore