Sentimenti, relazioni, sessualità

Tornare insieme a un ex: 4 passi essenziali

 Rhonda Milrad Rhonda Milrad , 21 marzo 2018
Tornare insieme dopo una rottura Tornare insieme dopo una rottura

Una storia è finita, ma tu hai capito che non è davvero finita per te?

E così, una storia è finita, ma tu hai capito che non è davvero finita per te. Beh, non sei la sola. Nel maggio 2016, Relationup (una app che offre supporto relazionale professionale a distanza in forma anonima) ha rivelato che il 63% degli uomini e delle donne tra i 25 ed i 35 hanno cercato di tornare con l'ex dopo la fine di una relazione.  

Dopo una rottura sentimentale, la maggior parte delle persone fanno l'errore di cercare di ottenere l'attenzione del partner proprio ripetendo quei comportamenti che avevano causato la fine della relazione. Ad esempio, a dispetto del fatto che il tuo partner ti avvertiva come bisognosa, potresti decidere che sia una buona idea cercarlo frequentemente, nella speranza che questo lo porti a ricordarsi cosa si sta perdendo. 

Se il motivo dell'allontanamento è stato l'eccesso di emotività e la tendenza a drammatizzare, il tuo primo impulso potrebbe essere di continuare la connessione negativa. Se la tua incapacità di gestire l'incertezza ti aveva portata a diventare ansiosa e bisognosa, questo potrebbe spingerti a un tira e molla del tagliare tutti i contatti, prima facendolo e poi tornando sui tuoi passi facendoti viva ancora. Come prevedibile, questo difficilmente funzionerà.

Tornare insieme ad un ex è questione di riparare ciò che era rotto (se questo dipende da te) e capire se il tuo ex vuole e può fare lo stesso per dare alle cose un'altra possibilità. Ma il processo di riparazione è molto complesso; esso comporta l'assunzione di responsabilità, l'auto-riflessione e la individuazione di nuovi meccanismi di relazione che possano funzionare, così che il rapporto non resti intrappolato nei vecchi, malsani schemi. Ecco 4 passi attraverso cui è possibile riuscire in questo processo.


1. Identifica in che modo i tuoi comportamenti hanno contribuito alla fine della vostra relazione.

Devi smettere di pensare a cosa ha sbagliato il tuo partner e iniziare invece a riflettere sui tuoi comportamenti. Essere in grado di individuare le tue carenze ti permetterà di evitare gli stessi errori in futuro. 

2. Fatti viva ed assumiti le tue responsabilità per i problemi che con il tuo comportamento hai contribuito a creare nella relazione. 

Sia che siate rimasti in contatto sia che vi siate presi un break, adesso è il momento di stare separati, riflettere, e una volta che avrai davvero chiaro ciò che senti e cosa è il caso di dire, comunicare assumendoti chiaramente le tue responsabilità. Non dovresti difenderti o giustificarti ma semplicemente mostrare che hai capito cosa feriva l'altra persona, e che non vuoi essere quel tipo di persona, e cosa stai facendo per evitare di ripetere gli stessi schemi di comportamento.  

3. Cerca di non avere aspettative e di dare spazio all'altro.

Impara ad essere a tuo agio con il disagio. Non chiedere un riscontro e non farti sentire ancora se l'altra persona non si è fatta viva. Sii paziente. A volte questo tipo di messaggi e di comunicazione hanno bisogno di tempo per arrivare davvero all'altro. 

4. Anche adesso, resta focalizzata sull'evitare quei comportamenti che hanno mandato in crisi la vostra relazione. 

Presta estrema attenzione alle tue reazioni istintive quando le cose si fanno difficili. Inevitabilmente sarai portata a ripetere i comportamenti dannosi del passato, ma l'unico modo che hai di far funzionare le cose adesso è trattenere le tue reazioni immediate e reagire diversamente, questa volta. 

Se vuoi una possibilità reale di riavere il tuo ex, non puoi tornare da lui (o da lei) offrendo le stesse dinamiche guaste che precedentemente hanno segnato e portato alla fine il vostro rapporto. Dovete imparare un nuovo modo di relazionarvi - un modo che sia più soddisfacente per l'altra persona e, alla fine, migliore anche per te. E anche se il tuo ex decidesse di non volerci riprovare, tu avrai comunque aumentato le tue capacità di fare autocritica per cambiare e crescere, e questo farà di te una partner migliore quando la tua prossima relazione inizierà.

***

Questo articolo è pubblicato su cortese autorizzazione dell'autrice. Nella sua versione originale, pubblicata sulla nota rivista di benessere e lifestyle MindBodyGreen, puoi trovarlo qui


Rhonda Milrad

Rhonda Milrad è una assistente sociale clinica con molti anni di esperienza come terapeuta relazionale. E' anche la fondatrice e l... Scopri di più sull'autore