Psicologia e crescita personale

Cosa accade quando rifiuti il ruolo di vittima e riprendi il controllo

Tara Massan Tara Massan, 07 maggio 2018
Non puoi cambiare le altre persone, ma puoi influenzare il loro modo di relazionarsi con te. Photocredit Roxanne Desgagnes/Unsplash Non puoi cambiare le altre persone, ma puoi influenzare il loro modo di relazionarsi con te. Photocredit Roxanne Desgagnes/Unsplash

"Quando ti lamenti, fai di te una vittima. Abbandona la situazione, cambia la situazione, o accettala. Tutto il resto è follia"

A volte la vita è assolutamente cattiva. A volte le persone ti fanno del male, ti sfidano, ti mettono in una situazione in cui il tuo ruolo è quello di vittima. Sono circostanze sfortunate, ma accadono. Ma ti sei mai chiesta cosa succede quando ti rifiuti drasticamente di essere vittima e ti rimetti nel controllo della tua vita?

Definiamo innanzitutto cosa sia una vittima. Una vittima è qualcuno che è stato ferito, danneggiato, o ucciso in conseguenza di un incidente, di un crimine o di altri eventi. Si può essere vittimizzati in molti modi e forme. Puoi diventare una vittima per il comportamento di amici, familiari, estranei, del tuo paese o addirittura di te stessa. Ma hai la possibilità di fare qualcosa, e questo qualcosa deve nascere da te.

"Quando ti lamenti, fai di te una vittima. Abbandona la situazione, cambia la situazione, oppure accettala. Tutto il resto è follia" — Eckhart Tolle

Spesso, quando sei vittimizzata, ti senti sopraffatta e sola e fai fatica a gestire la situazione nel modo appropriato. Ma dopo un po', vivere in questo ruolo danneggia il tuo benessere. E, in più, ci sono tantissime cose che puoi fare per riprenderti la tua vita.

Abbandona la situazione

Chiediti: posso lasciare questa situazione?

Se, ad esempio, sei in una relazione nella quale la tua fiducia è stata tradita per qualsiasi ragione, puoi lasciare la situazione - e toglierti da quel percorso pericoloso?

Spesso, il nostro ambiente di riferimento avalla il nostro essere vittime. Ma è ora di cambiare e di essere tu a rifiutare quel ruolo. Puoi andare a stare da un amico, da un familiare, o prendere un hotel. In ogni caso, restare in un ambiente che ti consente solo di essere vittima non è sano.

Cambia la situazione

Invece di aspettare che una persona o una situazione cambino, perché non chiederti cosa puoi fare tu? In quasi tutti i casi, non puoi forzare una persona a cambiare, ma puoi comunque esercitare una influenza. Puoi agire come catalizzatore del cambiamento.

Ad esempio, metti che tu viva con un familiare o una persona a te cara che ha problemi di dipendenza da stupefacenti e che questa persona si comporti in modo inaccettabile con te quando è sotto l'effetto di queste sostanze,. In questo caso cosa potresti fare? Potresti iniziare a cambiare la situazione imponendo a questa persona dei "paletti". Potresti riprenderti il tuo potere facendo sapere a questa persona cosa del suo comportamento è accettabile per te e cosa non lo è.

Non puoi cambiare le altre persone, ma puoi influenzarne enormemente il comportamento cambiando il tuo modo di interagire con loro.

Accetta la situazione e cambia la tua mentalità

Accettare la situazione e contemporaneamente cambiare la tua mentalità è una cosa che puoi applicare praticamente a tutte le situazioni in cui vieni resa vittima. Questa può essere una cosa molto difficile da fare ma credimi, puoi riuscirci. Accetta che un grosso danno o torto ti è stato fatto, metti questa situazione nel passato e vivi nel qui ed ora. Può richiedere del tempo, ma devi comprendere che il dono  più grande che hai è il presente.

Cambiare la tua mentalità in queste situazioni significa che tu non assumerai più il ruolo di vittima. Reclamerai il tuo potere e la tua voce - cose che sono tue e che nessuno ti può togliere. A prescindere da quello che ti è successo, cambiare la tua mentalità in modo da sapere che hai il pieno controllo dei tuoi pensieri, delle tue azioni e delle tue reazioni cambierà completamente la tua vita.

Cosa accade quando ti riprendi la tua vita

Sai cosa accade quando decidi di smettere di fare la parte della vittima e ti riprendi il tuo potere? Una vita piena di possibilità. Riavrai indietro il tuo potere. La tua scintilla creativa brillerà per aiutarti a risolvere i problemi laddove la maggior parte delle altre persone non saprebbero neanche da dove cominciare. 

Riprendendoti il tuo potere e rifiutandoti di fare la parte della vittima, ti garantirai la possibilità di avere più libertà, perché non dipenderai più dagli altri. Sarai padrona della tua vita. Deciderai sia il passo che la strada da percorrere. 

Sì, sarà difficile - non sto dicendo che sarà facile. Ma con perseveranza e dedizione, il tuo lavoro troverà la sua giusta ricompensa. E poi, avrai modellato con le tue mani una vita più serena e costruita sul tuo potere.

Nessuno vuole essere vittima, ma la realtà dei fatti è che accade. Cambiando il tuo ruolo da quello di vittima a quello di eroina personale, puoi iniziare a riprenderti il tuo potere e diventare l'eroina della tua stessa vita. 

***

Questo articolo è stato tradotto e pubblicato su Costellazione grazie alla cortese autorizzazione dell'autrice. Puoi trovarne la versione originale, pubblicata sulla rivista di lifestyle e benessere Lifehack, qui.


Tara Massan

Tara Massan è la fondatrice di Be Moved. Il suo obiettivo è aiutare le persone a trovare ispirazione e semplice saggezza così da a... Scopri di più sull'autore