Sentimenti, relazioni, sessualità

Avventura di una notte? Sì, ma senza dimenticare queste 4 cose.

 Rhonda Milrad Rhonda Milrad, 28 febbraio 2018
Sarà un'avventura o l'inizio di qualcosa di più? Photocredit: Dayne Topkin/Unsplash Sarà un'avventura o l'inizio di qualcosa di più? Photocredit: Dayne Topkin/Unsplash

Il sesso non implica più che una relazione si stia approfondendo: anzi, non implica neppure che vi sia una relazione.

Esci per un primo appuntamento con qualcuno che è attraente, piacevole e simpatico. Vi state divertendo così tanto che non vuoi che la serata finisca. E quindi lo inviti da te, fate del gran sesso, vi addormentate insieme e tu ti senti alla grande. Dopo un caffè veloce la mattina dopo, lo saluti goffamente e vi dite che "vi sentirete". A questo punto, tutto quel senso di soddisfazione che avevi si tramuta in una sensazione di incertezza. Era giusto un'avventura o l'inizio di qualcosa di più? 

Dovrebbe essere piuttosto chiaro, a questo punto: fare sesso non indica più che una relazione sta diventando seria. Di fatto, non implica che ci sia una relazione. Nel maggio del 2016, Relationup, una app che offre consulenza relazionale, rivelò che per il 59% delle donne e degli uomini il fatto di avere avuto un rapporto sessuale al primo appuntamento non ha alcun impatto sul fatto che il rapporto evolva poi in una relazione stabile, o meno. Ma nonostante questo, il 72% delle donne ed il 34% degli uomini ammettevano di avere qualche problema a gestire la situazione dopo l'avventura di una notte.

via GIPHY

Se non te la senti di gestire le conseguenze dell'avventura di una notte, va benissimo. Non è roba per tutti. Ma se vuoi provare questa esperienza, eccoti 4 dritte per minimizzare i rischi di imbarazzi o delusioni e ottenere il massimo del divertimento. 

(l'articolo continua sotto)

1. Non aspettarti che una avventura di una notte diventi qualcosa di più.

E' facile lasciarsi ingannare dall'intimità fisica e iniziare a pensare di avere finalmente trovato la persona giusta. Ma tieni sotto controllo le tue aspettative. Se nasce qualcosa, benissimo. In caso contrario, derubrica il tutto alla voce "esperienza divertente". 

2. Non confondere intimità fisica ed intimità emotiva.

La tua relazione è soltanto agli inizi. Devi controllare il tuo ritmo e gestire l'incertezza. Non aspettarti messaggi tutto il giorno o addirittura una telefonata. Potrai perfino avvertire una distanza dopo l'intimità. Questo può essere un segnale che non siete in una relazione, almeno non ancora

3. Non confondere il desiderio di un nuovo incontro con la voglia di approfondire la relazione. 

Probabilmente la persona che stai frequentando ha passato il tempo piacevolmente con te ed è stata bene a letto con te. Contatti successivi non necessariamente significano che stia nascendo una relazione. Con un po' di tempo, capirai se questa persona ti concepisce come una "booty call" o se ha davvero voglia di conoscerti meglio. 

4. Non lasciare che l'incertezza porti via il meglio di te.

Se ti avventuri nel mondo dei rapporti occasionali, devi accettare che ti stai muovendo in una zona grigia. Se sei consapevole che l'incertezza o aspettative non definibili ti rendono preoccupata o nervosa, forse è meglio che tu eviti i rapporti occasionali. Per vivere bene queste situazioni, devi davvero essere a tuo agio con la possibilità di non avere mai più notizie di questa persona. Probabilmente ne avrai. Ma se così non fosse, questo non dovrebbe rovinarti l'esperienza. Se lo fa, vuol dire che non vedevi questa esperienza nella sua giusta luce. Ricorda, è tutta una questione di prospettiva.

Le avventure di una notte possono essere un modo divertente di iniziare una relazione, oppure possono essere giusto una notte di spontaneità. Ma il fatto di divertirti o meno in un contesto di questo tipo dipende dal fatto che tu conosca i tuoi bisogni e desideri, e sia in grado di rispettarli. 

***

Questo articolo è stato tradotto e pubblicato su Costellazione grazie all'autorizzazione dell'autrice. Nella sua versione originale è stato pubblicato sulla rivista di benessere e lifestyle MindBodyGreen, e puoi trovarlo qui.


Rhonda Milrad

Rhonda Milrad è una assistente sociale clinica con molti anni di esperienza come terapeuta relazionale. E' anche la fondatrice e l... Scopri di più sull'autore